Prima di Stampare

  1. Livellare il piatto
    1. https://www.youtube.com/watch?v=6QhUgq4C008
  2. Pulire il piatto con alcol isopropilico
  3. Per mandare comandi alla stampante:
    1. https://github.com/kliment/Printrun
  4. Calibrare l’estrusore (https://www.youtube.com/watch?time_continue=2&v=bFXd36xkl1Y&feature=emb_logo)
    1. Segnare il filamento o tagliarlo a filo
    2. M302 P1
    3. G91
    4. G1 E120 F1000
    5. Misurare il filamento uscito
      1. Se è lungo 120mm, ok, andare al punto 6
      2. Se non è lungo 120mm (supponiamo 110,80mm)
        1. M503
        2. Leggere il valore E della riga M92 (supponiamo E384)
        3. Il valore da impostare è: Valore Teorico / Valore Reale * step/mm
          1. Nel nostro esempio: 120 / 110,80 * 384 = 415,88
        4. Per impostare il valore si usa M92 Evalore
          1. Nel nostro esempio: M92 E415.88 (i decimali col punto non con la virgola)
        5. Ripetere dal punto 4
    6. M302 P0
    7. M500
  5. Thin Wall Test
    1. Stampare un cubo https://www.thingiverse.com/thing:2119108
      1. zero di riempimento
      2. una sola parete di materiale esterno
      3. Modalità “Vase mode” attiva
        1. Ultimaker Cura:
          1. Inglese: Special Modes -> Spiralize Outer Contour
          2. Italiano: Modalità speciali -> Stampa del contorno esterno con movimento spiraliforme
    2. Se la larghezza della parete è pari al diametro del nozzle (il più comune 0,4 mm) -> OK
    3. Diversamente bisogna agire su parametri software:
      1. Ultimaker Cura:
        1. Inglese: Flow
        2. Italiano: Flusso
    4. Valore teorico / Valore reale * Flow attuale = valore da impostare nel software
    5. Ripetere fino ad avere uno spessore voluto (0,4 mm)
  6. Cubo di calibrazione
    https://www.thingiverse.com/thing:2187632 (dopo si può usare come un dado)
    https://www.thingiverse.com/thing:1278865
    1. Si misurano tutti e tre lati X Y Z
    2. Per ogni lato si applica la stessa procedura del punto 3


PID – Retroazione per mantenere la temperatura

Il PID è la retroazione per mantenere la temperatura (di un elemento: estrusore0, estrusore 1, piatto)

Si regola con un tune

Fonti:
https://www.italia3dprint.it/pid/
https://www.foxsource.io/guida/calibrazione-pid

  1. Collegare la stampante3D con Printrun https://github.com/kliment/Printrun
  2. Eseguire
    1. M303 E0 S200 C8
  3. Aspettare che si concludano gli 8 cicli (C8)
  4. Settarli con
    1. M301 P14.82 I0.8 D68.25 (dopo P I e D vanno riportati i valori calcolati con M303
  5. Memorizzare i valori nella eeprom
    1. M500