PEC

Come funziona la PEC dal punto di vista legale:

  • L’e-mail è valida, da un punto di vista legale, solo quando sia destinazione che mittente sono PEC.
  • Il gestore di posta del destinatario manda
    1. La “Ricevuta di Accettazione” al mittente, informandolo che è stata accettata dal gestore.
    2. Consegna l’email al destinatario nella propria casella certificata.
    3. La “Ricevuta di Avvenuta Consegna” al mittente, che sa che l’e-mail è giunta a destinazione.
  • La “Ricevuta di Avvenuta Consegna” è paragonata alla tradizionale raccomandata A/R (e con lo stesso valore legale).
  • Le ricevute sono conservate per 30 mesi dei gestori di posta.
  • Non è possibile inviare messaggi utilizzando CCN e/o BCC.

La PEC non garantisce:

  • Il contenuto, che potrebbe essere vuoto, in questo caso, come con la raccomandata A/R, bisognerebbe avvertire il mittente che il contenuto dell’email era vuoto.
  • Il messaggio sia stato letto dal destinatario: questo è un problema del destinatario, confrontando con l’A/R ha firmato la ricevuta, ma non ha aperto la busta. Per questo motivo i provider attivano sistemi di avvisi tramite SMS di ricezione di messaggi.