Tomcat

  • In Eclipse quando avviate il server, questo “pubblica il progetto” in pratica copia fisicamente i file dal workspace in una cartella interna, con relativa perdita di tempo, per evitare questo, modificate le impostazione del server con un doppio click nel tab Server, e mettete la spunta su “Serve modules without publishing” in questo modo l’avvio del Server sarà molto più rapido.
  • Se il progetto è molto grande e impiega parecchio tempo per avviarsi, editate il Server e aumentate il valore inserito in “Timeouts -> Start” evitando di andare in timeout dopo 45 secondi

Le variabili d’ambiente

Le variabili d’ambiente sono informazioni che risiedono nel PC, e indicano la posizione dei vari programmi:

Windows

Si possono visualizzare dal prompt dei comandi con SET e invio.

Si impostatano sempre con SET nome_variabile=valorevariabile

Per esempio SET JAVA_HOME=”C:\Program Files\Java\jdk1.8.0_05″

Una variabile d’ambiente fondamentale è la PATH, dove sono indicati tutti i percorsi in cui il S.O. deve cercare file eseguibili, in parole povere, se all’interno di prompt di comandi lancio un comando (Es.: xcopy.exe), il S.O. prima lo cerca nella directory corrente poi comincia a cercarlo in tutti i percorsi contenuti nel PATH.

Per aggiungere una directory al PATH si usa la seguente forma: set PATH=%PATH%;nuova_cartella in questa maniera il vecchio PATH non si perde.

Inoltre da windows è possibile visualizzare le variabili d’ambiente da:

  • Windows 7: Start – Pannello di controllo – Sistema e Sicurezza – Sistema – Impostazioni di sistema avanzate – tab Avanzate – Variabili d’ambiente

Linux

Si impostano con export nome_variabile=valore